La guida definitiva per fare Guest Blogging

guest blogging guida definitiva

Guest blogging significato: è la pratica che attraverso la pubblicazione di contenuti originali su blog indipendenti e non direttamente collegati alla tua azienda, permette di ottenere maggiore visibilità aumentando le opportunità di business.

 

Un blog permette di diventare un’autorità nel proprio settore e non sono rari gli esempi di grandi aziende che hanno ottenuto benefici dal guest blogging. Per questo oggi vedremo in cosa consiste e come ottenere il massimo dall’attività di guest blogging.

 

Determina i tuoi obiettivi nel guest blogging

Prima di iniziare il tuo primo compito è quello determinare che cosa vorresti ottenere dall’attività di guest blogging. Saperlo  prima del tempo è fondamentale per determinare il giusto tipo di post che vorresti scrivere per altri blog.

 

In genere ci sono tre obiettivi principali per cui si fa guest blogging:

  • Posizionamento di se stessi come autorità e crearsi un nome conosciuto  nel settore.
  • Aumentare il traffico verso il tuo sito web
  • Aumentare il numero di back link verso il tuo sito.

 

Se nel tuo blog hai il giusto tipo di contenuti puoi riuscire ad ottenere tutti e tre gli obiettivi. Se vuoi realizzare i primi due punti devi cercare dei blog che abbiano un buon pubblico. Se invece ti  interessa realizzare solo l’ultimo punto devi  individuare i blog che abbiano una forte autorità nel loro settore, questo si può facilmente controllare gratuitamente attraverso la barra degli strumenti SEOmoz. Conoscere i tuoi obiettivi in anticipo ti permette di selezionare quali siano i blog adatti ai tuoi post.

 

Come trovare le opportunità di guest blogging

La prima cosa da fare è sicuramente quella di cercare dei blog che siano disposti ad ospitare sul loro sito o blog articoli scritti da terze persone. Quando vai alla ricerca di siti ospitanti, devi trovare siti  che siano pertinenti alla tua nicchia di interesse o al tuo settore. I siti ospitanti devono soddisfare i seguenti criteri:

  • Il loro contenuto è pertinente  alla tua nicchia / settore.
  • Il  pubblico del blog è interessato anche al tuo settore.
  • Il blog ha un vasto pubblico tanto che i post vengono condivisi sui social e commentati.
  • Il proprietario del blog è attivo sui social network (questo è utile perché avrai la certezza che il tuo post sul loro sito sarà condiviso).

 

Quindi, se vendi semi, dovrai cercare i blog di giardinaggio con un vasto pubblico di giardinieri. Google Search dovrebbe aiutarti nella ricerca delle opportunità fatte su misura per te.

 

Ricerche Google

Google è un ottimo punto di partenza nella ricerca di opportunità di guest blogging. È possibile utilizzare una delle seguenti parole chiave nella barra di ricerca di Google per trovare i blog che accettano i guest post. Basta sostituire il termine “parola chiave” con una parole chiave del vostro settore.

  • parola chiave “invia un guest post”
  • parola chiave “guest post”
  • parola chiave “guest post di”
  • parola chiave “approvazione guest post”
  • parola chiave “linee guida guest post”

 

Queste ricerche dovrebbero inviarti  ad una pagina che affronti il problema delle linee guida di un blog ospitante o a una  pagina di presentazione dei guest post, o a guest post di altri scrittori.

 

Guest Blogger efficienti

Conosci guest bloggers famosi nel tuo settore? Se leggi abbastanza blog del tuo settore ( cosa molto consigliabile), vedrai blog in cui compaiono più e più volte post scritti da altri. Utilizzando la ricerca di Google, cerca il nome di bloggers che scrivono post per altri nel tuo settore in aggiunta alla formula “guest post di”, questo rivelerà tutti i siti per i quali questi bloggers hanno scritto.

Sarebbe sicuramente un vantaggio conoscere un guest blogger del tuo settore che può creare un contatto diretto col proprietario del sito ospite.

 

Back link della concorrenza

Se hai mai fatto un’analisi di back link di un tuo concorrente durante un lavoro di una tua  campagna di SEO, è probabile che uno o più dei tuoi concorrenti abbia dei back link da guest post che ha scritto. Se si ha accesso a strumenti come Open Site Explorer, è possibile guardare i back links dei tuoi concorrenti e individuare eventuali blog per i quali hanno scritto. Altrimenti si può fare una ricerca su Google attraverso  il link: domain.com -domain.com “guest post” (sostituendo domain.com con il dominio di un concorrente), che dovrebbe rivelare i siti per i quali il tuo concorrente preso in esame ha scritto.

 

Ricerche sui social

Molti  blogger condivideranno i loro ultimi guest post sui social network. Dal momento che il social più usato per questa attività è sicuramente Twitter, dovresti effettuare una ricerca con la parola chiave  “guest post” per ottenere gli ultimi tweet sui guest post nel tuo settore. Basta seguire i link per vedere quali sono  i blog che accettano i  guest post.

 

600 e più opportunità di guest blogging

Hai bisogno di più parole chiave per ricercare o un semplice elenco con diverse opportunità di guest blogging? Per approfondire ecco due articoli molto utili pubblica su Dai un’occhiata a questo post su Buzz Blogger e sul blog di Brian Keith.

 

MyBlogGuest

Ultimo, ma sicuramente non meno importante, è myBlogGuest cioè una comunità di guest blogger. Registrati gratuitamente e ricerca i blog che accettano guest post. Meglio ancora, inserisci i tuoi dati personali e dichiara che sei alla ricerca di un sito ospite per guest post nel tuo ambito, in modo tale che i proprietari dei siti possano trovarti!

 

Preparati per lanciare un guest post

Una volta che si è trovato un guest blog non lo si contatta nell’immediato, bisogna compiere alcune attività prima di poterlo contattare.

 

Studia i contenuti del guest blog

Conoscere il contenuto del tuo guest blog è un passo fondamentale. Sei già a conoscenza del fatto che trattino argomenti inerenti alla parola chiave da te cercata, ma è necessario approfondire la conoscenza, chiedendosi ad esempio:

  • A che tipo di pubblico si stanno rivolgendo (principianti, intermedi, avanzati)? Se la tua azienda è B2B, a te serve che il blog per cui scriverai si rivolga principalmente ad imprese, non a consumatori in generale.
  • Che tipo di contenuti non scrivono? Trattano per lo più concetti generali o specifici, fanno tutorial dettagliati? Fanno delle liste?

 

Come fare i Guest Posts

Mentre un blog può avere guest post, la domanda da porsi è se i guest blogger lavorano bene. I guest post del sito ottengono tanti commenti  e condivisioni come i post del proprietario del blog? Alcuni siti potrebbero accettare i guest post, ma se il pubblico è solo sintonizzato sui post scritti dal proprietario del blog, non riuscirai nel tuo intento se il tuo obiettivo è quello di costruire autorità o aumentare il traffico del tuo sito web.

 

Vedere chi è il blogger ospite

Alcuni proprietari di blog sono più propensi ad accettare guest post di alcuni tipi di persone rispetto ad altre. Guarda con attenzione le biografie di alcuni guest blogger sul blog per vedere se sono colleghi blogger, liberi professionisti, consulenti, imprenditori e così via. Questo sarà importante quando ti presenti al proprietario del blog. Si può leggere di più circa i tassi di successo di guest posting di sensibilizzazione in questo studio su SEOmoz. (link)

 

Scopri quali post danno il meglio

Per assicurarsi che il guest post venga accettato, si possono proporre  al proprietario del blog argomenti in linea con il suo pubblico. Per prendere buone idee sui temi che puoi trattare con il pubblico del blog usa i  seguenti siti così da vedere quali post sono stati popolari sui social network. Basta sostituire domain.com con il dominio del blog.

  • http://topsy.com/s?q=domain.com – Questo ti mostrerà il numero di volte che i post del blog sono stati tweettati. Fare clic sul numero, se vuoi vedere chi ha twittato il post e conoscere meglio il pubblico del blog.
  • http://plus.topsy.com/s/domain.com – Questo ti mostrerà il numero di volte che i post del blog sono stati condivisi su Google+. I post di blog che sono stati molto condivisi su Google+ avranno anche un sacco di +1, il che potrebbe significare una migliore visibilità.
  • http://delicious.com/search?p=domain.com&jtf=E&partial_type=B – Questo ti mostrerà il numero di volte che i post del blog sono stati salvati su Delicious.
  • http://digg.com/search?q=site:domain.com – Questo vi mostrerà i post su un blog che hanno ricevuto il maggior numero di voti Digg.

 

Diventa un volto familiare nella community del blog

Per aumentare le tue probabilità di essere accettato come guest blogger, dovrai ottenere qualche riconoscimento da parte del proprietario del primo blog. Il modo migliore per farlo è quello di dedicare una settimana o due a commentare i loro ultimi post. Otterrai dei punti bonus per la condivisione di questi post su Twitter – tanto per essere sicuri includi anche @nomeutente del proprietario del blog su Twitter. In questo modo, quando pubblicherai il tuo guest post, non sarai in un perfetto sconosciuto.

 

I periodi migliori  per ottenere guest post

Alcune situiazioni sono più favorevoli di altre per proporre un guest post, ad esempio:

  • Quando il blog ti menziona in uno dei suoi post o sui social network (Twitter, Facebook, Google+, ecc).
  • Quando il blog cita te, la tua attività, o il tuo prodotto in uno dei suoi post.
  • Quando il blog annuncia specificamente che stanno cercando guest post.
  • Quando il blog pubblica un altro guest post.

 

Come proporre i tuoi guest post

 

Leggi le linee guida

L’ultima cosa che devi fare prima di contattare il proprietario del blog è leggere le linee guida per i guest post e se è possibile seguirle da vicino. Il proprietario del blog vuole che gli proponi un’idea o che gli invii un post completo? Che formato vuole per il post? Vuole crearti un account e farti accedere con WordPress? Queste sono tutte cose da sapere prima di contattare il proprietario del blog.

 

Personalizza la tua e-mail

Da blogger che riceve ogni giorno e-mail riguardo ai guest post, nulla mi passa più inosservato di una e-mail che esordisce  con formule del tipo “Gentili Signore e Signori”, ”Caro Webmaster”, ”al proprietario del Sito.com”, o semplicemente “Ciao”. Da qualche parte sul blog che hai deciso di contattare ci sarà il nome del proprietario del blog. Potresti trovarlo anche sulla pagina informativa  o su uno degli account del blog sui social network, ma è più che probabile che lo trovi li. Cercalo e utilizzalo per inviare  l’e-mail.

 

Perché dovrebbero sceglierti come guest blogger

Assicurati di includere il perché dovresti essere un guest blogger. Aggiungi un paio di link ai post che hai pubblicato altrove, compreso il tuo blog. Preferibilmente scegli i post che hanno avuto un bel po’ di condivisione sui social network  in modo che il proprietario del blog possa valutare il tuo potenziale con il loro pubblico.

 

Come lanciare un’idea di un guest post

Se le linee guida dei guest post  ti chiedono di inviare un’idea su un tema, poi (in base alla ricerca di tutti i  precedenti post popolari), proponi alcune idee diverse in modo che il proprietario del blog possa fare una scelta.

 

Come presentare un guest post di successo

Una delle domande più comuni sul guest blogging è se si dovrebbe utilizzare i contenuti migliori per il tuo blog o per i guest post. Dipende molto dalla qualità del blog a cui stai presentando il contenuto. Se il blog ha post con oltre 900 parole con molti screenshot, allora il tuo post dovrebbe essere simile. Se il blog ha post con  500 parole o meno e una sola immagine, allora i tuoi post dovrebbero essere simili. Di seguito sono riportati dei  consigli per rendere il tuo guest post il più possibile straordinario.

 

Non si tratta di te

La prima cosa da ricordare di un guest post di successo  è che non è sulla tua attività, sui tuoi prodotti o i tuoi servizi. I guest post dovrebbero essere preziose fonti di informazione – non annunci! Tutte le informazioni sulla tua azienda e articoli affini dovrebbero essere riservate alla biografia dell’autore. Va bene inserire i citazioni occasionali, storie, o esempi  per spiegare un punto delicato, ma la maggior parte del post dovrebbe essere focalizzata su qualcosa di diverso dal tuo business.

 

I formati del post come quelli del sito

Dai un’occhiata al post sul tuo blog di riferimento. Sono ricorrenti  intestazioni, testo in grassetto, immagini, citazioni, o altri tipi di formattazione speciale? Assicurati che il tuo post abbia elementi simili così da abbinarlo ad  altri post sul sito.

 

Includi link interni e le fonti

Mostra al proprietario del blog che conosci il suo contenuto inserendo un paio di link interni di rimando ad alcuni dei loro posti. Il modo più semplice per farlo è quello di fare una ricerca su Google nel sito: domain.com intitle: parola chiave. Questo ti porterà ai loro post migliori relativi a una determinata  parola chiave in modo da poter collegare questi post alla parola chiave nel tuo post. Inoltre, se menzioni eventuali prodotti specifici, libri, ecc, assicurarti di linkarli (ammesso che non sia auto-promozionale).

 

Includere un invito all’azione per i commenti

Alla fine del vostro incredibile guest post, assicurati di includere un invito all’azione per i commenti. Più discussione genera il tuo post, meglio è!

 

Come per realizzare la biografia del guest post

La parte più importante di guest blogging (per te) sarà probabilmente la tua biografia. Questo è di solito l’unico posto in cui si dovrebbe includere link di auto-promozione al tuo sito web, blog, prodotto, servizio, libro, ecc .Cosa scrivere in questa sezione dipenderà dai tuoi obiettivi come guest blog.

  • Se il tuo obiettivo è quello di ottenere back link, basta assicurarti che la tua biografia includa un link al tuo sito web.
  • Se il tuo obiettivo è quello di aumentare il traffico al tuo sito web, allora potresti  prendere in considerazione dove vuoi che il tuo traffico vada. A seconda del tema del tuo guest post e del pubblico del blog in cui lo inserisci, potresti desiderare di inviare il traffico ad una pagina di destinazione personalizzata o a una pagina su uno specifico prodotto / servizio.
  • Se il tuo obiettivo è quello di aumentare i seguaci degli account sui social, fallo con l’aggiunta di una riga alla fine della biografia che  dice “Seguimi su (inserire il top social network e link qui).”

 

Come essere il migliore Guest Blogger

Se stai puntando a diventare un assiduo collaboratore di un blog, o semplicemente il proprietario del blog vuole vantarsi di quanto tu sia un guest blogger di successo, assicurati di fare del tuo meglio per promuovere il tuo post attraverso il tuo pubblico. Il proprietario del blog sarà grato se gli dirigi nuovi  lettori verso la sua strada. Inoltre, assicurati  di rispondere ai commenti. Questa sarà una lunga strada se stai lavorando per diventare un’autorità nel tuo settore.

 

Monitorare i tuoi risultati

Quando l’obiettivo è il traffico, i risultati del tuo guest blogging  dovrebbero  assolutamente essere misurati. Il modo migliore per farlo è quello di creare un segmento avanzato in Google Analytics. Puoi imparare il modo in cui impostare un segmento avanzato in questo post su come scoprire quale strategia di marketing online guida il migliore traffico (leggi l’articolo how to find out which online marketing strategy drives the best traffic). Tutto ciò che serve è un segmento utilizzando la dimensione della fonte con più istruzioni per ogni dominio per cui hai scritto come guest blogger – si possono avere fino a 20 dichiarazioni per ogni segmento avanzato. Ecco un esempio:

google analytics guest blogging

google analytics guest blogging segmento avanzato

Con questo, puoi  visualizzare tutti i dati di Google Analytics sulla base de rinvii da tuoi guest post. Questo può aiutare a determinare il successo della tua strategia globale di guest blogging  nei termini di aumentare il  traffico e delle conversioni. Se non sei sicuro di come tenere traccia delle conversioni, guarda questo post su come ottenere dati utili per imparare come impostare gli obiettivi.

 

Come ottenere Guest Bloggers per il tuo blog

Infine, non dimenticare che il guest blogging può essere una strada a doppio senso. È difficile mantenere il proprio tenore di blog mentre ti occupi  guest post su molti altri blog. Quindi, assicurati di aprire un invito per i guest blogger a scrivere sul tuo blog. In questo modo, è possibile mantenere i nuovi contenuti sul tuo blog, aggiungere una nuova prospettiva per il pubblico, e, spera di ottenere nuovi lettori dalla comunità del guest blogger. Si tratta di una situazione win-win!

Usi il guest blogging come parte della tua strategia di marketing online? Quali altre cose suggeriresti per un business che sta cercando di aumentare il suo successo di guest blog?

Questa è la traduzione italiana dell’articolo “The ultimate guide tu guest blogging”, puoi trovare la versione originale pubblicata a questa pagina https://blog.kissmetrics.com/guide-to-guest-blogging/.

The following two tabs change content below.

Giulia Ripamonti

Studentessa di Scienze Psicosociali della Comunicazione, appassionata di scrittura e tecnologia. Precisa, concreta e piena di forza di volontà, amo definirmi come un mix di creatività e razionalità.

Nessun commento

Lascia il tuo commento