10 consigli per scegliere il template WordPress giusto

Template WordPressIl template WordPress è una delle prime cose in cui ci si imbatte quando si vuole creare un sito web.

Nella creazione di un sito web sono tanti gli elementi da valutare per dare un’identità allo stesso ed essere in grado di rispecchiare l’attività dell’azienda, ma una delle scelte più ardue è di sicuro quella che riguarda il tema del sito. Si tratta dell’elemento che dà stile a un sito web e che incide su diversi aspetti fondamentali:

  • Fruibilità dei contenuti
  • Navigabilità
  • Impatto visivo

Tutte questioni di grande rilevanza per l’utente che si troverà a navigare tra le tue pagine!

In questo articolo vedremo come fare per scegliere il tema WordPress più adatto alle tue esigenze, tenendo conto di alcuni punti fondamentali che ti aiuteranno nella scelta.

 

Cos’è un tema? (template)

Meglio indicato con il termine “template”, si tratta della veste grafica del sito web, ovvero del modo in cui vengono organizzati e presentati i contenuti, sia che si tratti di un sito statico che di uno che integra anche il blog.
La componente grafica è l’aspetto principale di un template WordPress, o quantomeno quello che più salta all’occhio, e definisce il genere di sito con cui si ha a che fare.

Ma oltre agli elementi grafici, che possono essere personalizzati, un buon tema include alcune funzioni aggiuntive.

Un po’ come succede per i plugin, il tema del sito può essere equipaggiato con interessanti funzionalità che migliorano l’esperienza di gestione del sito o ne aumentano le potenzialità.
Il vantaggio? Non servirà installare plugin aggiuntivi se le funzionalità che cerchiamo sono già incluse nel tema.

→ Questo si traduce anche in velocità e fluidità nel caricamento del sito.

Oltre all’aspetto e alle funzioni, dal tema è anche possibile impostare il layout preferito per il sito: a una, due o tre colonne, fisso, con slider, con un numero personalizzabile di widget e così via.
Si tratta, dunque, di uno dei fattori principali nella creazione di un sito web, e la sua scelta dev’essere ben ponderata per 2 motivi:

  • ottenere un risultato finale che ci permetta di fare e comunicare ciò che volevamo (funzioni, disposizione dei contenuti, ecc)
  • offrire all’utente una buona esperienza di usabilità (fruibilità dei contenuti presenti)

 

Come scegliere un buon template WordPress

Arriviamo alla parte sostanziosa del post: come si sceglie il tema per WordPress più adatto?
Sono tanti i fattori da tenere in considerazione, ma eccone condensati alcuni tra i principali per rendere questa scelta più facile e azzeccata.

 

#1 Template WordPress gratuito o a pagamento?

La prima cosa che ti permetterà di fare già una buona scrematura, tra i tanti temi disponibili in rete, è la sua natura: prima di ogni cosa valuta se vuoi sfruttare un tema WordPress gratis, oppure se preferisci affidarti a soluzioni più professionali a pagamento.
Per fare ciò, ricorda che i temi WordPress gratis sono molto diffusi e popolari, e potresti finire nella massa di siti che usano lo stesso tema e si assomigliano esteticamente un po’ tutti.
Nonostante questo, non dimenticare che puoi sempre personalizzare i temi gratis per le tue esigenze!

Ci sono poi i temi WordPress premium, che puoi scegliere presso servizi specializzati e offrono funzioni e qualità grafica superiore a quelli gratis, senza contare che, a seconda del professionista che offre il servizio, è possibile personalizzare il tema in base a come immagini le diverse sezioni e dettagli del sito.

Un template cucito apposta per te, insomma.

Qui una lista dei principali store dove acquistare Template WordPress premium:

 

#2 Design responsive

Un altro elemento che ti farà scegliere o eliminare dalla lista dei preferiti il tema per il tuo sito in WordPress è la capacità di essere “adattivo”, cioè di essere visualizzato in modo corretto su smartphone, tablet o pc.
Se un tema è responsive, vuol dire che è stato programmato per individuare il tipo di dispositivo utilizzato per collegarsi al sito, e di adattarsi di conseguenza sulla sua grandezza, al fine di offrire un’esperienza di navigazione ottimale per la dimensione del display in uso.

 

#3 Assistenza

Molto importante è anche l’assistenza dell’autore del template, assicurati che ci sia un buon seguito post-installazione che sia in grado di aiutarti a risolvere eventuali problemi di visualizzazione, inesattezze dopo un aggiornamento, o incompatibilità con i plugin fondamentali per il tuo sito.

 

#4 Compatibilità con WordPress

E a proposito di compatibilità, prima di ogni cosa devi esser certo che il tema che stai per scaricare o comprare sia fatto apposta per WordPress: se non c’è compatibilità con questa piattaforma non potrai sfruttarlo per il tuo sito! Inoltre assicurati che sia compatibile con la versione più aggiornata di WordPress.

 

#5 Livello di personalizzazione

Sono tanti i livelli su cui agire per personalizzare al massimo un template, ma se il tema presenta già di suo diverse funzioni su cui intervenire, per offrire l’esperienza utente che desideri per il tuo sito, ben venga!

 

#6 Ottimizzazione SEO

L’ottimizzazione SEO per chi lavora con il web è di fondamentale importanza, poiché è attraverso i motori di ricerca che gli utenti, o potenziali clienti, riescono a trovare il sito che risponde alle proprie esigenze. Sono un ponte, quindi, tra l’azienda e i consumatori, e valutare ogni aspetto che riguarda la Search Engine Optimization è cosa buona e giusta.
Scegliere un tema ottimizzato è una grande mossa! In aggiunta un attento inserimento dei contenuti aiutandoti con alcuni dei plugin dedicati più diffusi come Yoast SEO ad esempio – ti aiuterà a ottenere buoni risultati.

 

#7 Stile corrispondente all’identità dell’azienda

Prima di installare il tuo nuovo tema, chiediti se il suo aspetto grafico corrisponde all’identità dell’azienda, e personalizzalo in modo da richiamare colori o motivi del logo aziendale, per rendere il tutto omogeneo e dare all’utente l’impressione di essere approdato in un sito la cui azienda tiene anche al minimo dettaglio. Il tuo sito o blog aziendale dovrebbe rispecchiare la tua immagine offline, non dimenticarlo quando dovrai scegliere il tema e agire sulla sua personalizzazione.

 

#8 Validità del codice

L’anima di un template è costituita da codice, ma è necessario controllarne la validità per non avere brutte sorprese.
Se il codice di un tema è corrotto o nasconde link indesiderati, sono alte le probabilità che il tuo sito non andrà d’accordo con Google, sia perché il motore di ricerca farà fatica a interpretare il codice, che perché lo stesso potrebbe essere facilmente penalizzato. Come evitare che accada? Affidati a servizi certificati e ampiamente utilizzati come quelli elencati al punto 1.

 

#9 Frequenza aggiornamenti

Un altro aspetto di gran rilievo è la frequenza con cui gli autori del template rilasciano aggiornamenti: nel dinamico mondo del web gli update sono un fattore importante per essere sempre al passo coi tempi, e bisogna avere un sito capace di adattarsi ai continui cambiamenti della rete. In pratica un buon tema che però non verrà aggiornato alle ultime versioni di WordPress ti creerà parecchi problemi.

 

#10 Design moderno e accattivante

Infine, nella scelta del template WordPress tieni d’occhio i trend di design del momento, e una grafica tanto piacevole quanto funzionale: lo stile dei siti cambia di anno in anno secondo precisi criteri di web design, se stai per dare un nuovo volto al tuo sito web fa’ che risponda a questi canoni. Certo, non dobbiamo rincorrere a tutti i costi i trend del momento, ma non possiamo neppure ignorare cosa succede sul mercato.

 

Chi deve installarlo

Installare un template WordPress non un’operazione così complicata né dev’essere per forza eseguita da un esperto del codice, dal momento che il CMS offre un’interfaccia molto comoda e intuitiva anche per chi è alle prime armi.

Se non sei pratico di queste cose lascia pure il lavoro a un professionista che saprà effettuare l’operazione e gestire la situazione in caso di emergenza, ma se hai già confidenza con la dashboard di WordPress e vuoi provarci, accomodati!

 

Come si installa un nuovo template WordPress [Guida]

Se hai intenzione di installare il tuo nuovo template per WordPress, non dovrai fare altro che:

  1. Scaricare il pacchetto contenente il tema
  2. Effettuare il login nel tuo sito WordPress in qualità di amministratore
  3. Guardare nella colonna di sinistra e selezionare Aspetto
  4. Cliccare su Temi
  5. Selezionare Aggiungi nuovo
  6. Caricare il file precedentemente scaricato
  7. Attendere la fine dell’operazione

Congratulazioni, il tuo sito web ha un nuovo template WordPress!

CONVERTI I LETTORI DEL BLOG IN CLIENTI

La formula in 7 passi per un blog che produce nuovi clienti [REPORT]

Inserisci la tua email e scarica subito il Documento Gratuito:

*Acconsento al trattamento dei dati personali

I tuoi dati sono al sicuro e trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003. - Privacy Policy

The following two tabs change content below.
Web Content Editor appassionata di tecnologia e scrittura, esperta di comunicazione online. Nel tempo libero amo leggere, scrivere liberamente, ascoltare musica ma anche strimpellare la chitarra o scorrazzare insieme ai miei cani.

2 Commenti

Marcella

about 1 anno ago

Ciao Alessio innanzi tutto grazie per tutto il materiale di alto valore che metti a disposizione. Confesso però che tante cose non le capisco o meglio: non voglio capirle per pigrizia e per scarsissima conoscenza di tutto ciò che concerne il web. Ho una domanda da porti: il mio sito è un po' vecchiotto (anche se ha solo 3 anni) e vorrei dargli una rinfrescatina. Per lungo tempo un'esperta mi ha seguita e se n'è presa cura, ma non sono sicura che abbia fatto un buon lavoro. Puoi dare un'occhiata veloce al sito (a te basteranno pochissimi minuti per capire) e dirmi cosa necessita urgentemente di un cambiamento? Non so nulla plug in, seo, backup, ma posso decidere di imparare :-). Secondo te, per renderlo più attuale, devo cambiare il tema? Ti ringrazio tantissimo per l'attenzione e ti auguro una bellissima giornata Indira Marcella Valdameri

Rispondi

Paolo

about 2 settimane ago

Ce ne sono così tanti , da perderci la testa a valutarli tutti, io mi sono trovato molto bene con quelli di mythemeshop, leggeri, minimal, veloci e seo friendly

Rispondi

Lascia il tuo commento