Il tuo blog fa sciopero o fa il crumiro?

Se dovessi dare un solo consiglio a chi inizia oggi a scrivere un blog aziendale, mi limiterei a sottolineare l’estrema importanza della periodicità degli aggiornamenti. Sii metodico e puntuale!

Pochi ma buoni si diceva una volta e la regola vale anche per i post dei blog aziendali.

Pochi contenuti ma buoni, pubblicati regolarmente e con la giusta periodicità

Prima di iniziare, a meno che tu non decida di affidarti a un servizio esterno dedicato, è bene che tu sia onesto con te stesso. Prendi carta e penna e fatti 2 conti: 1 post a settimana sono 52 post l’anno, te la senti?

Prova a individuare almeno 25 tematiche forti da trattare nei tuoi post. Se non arrivi a 20, è una frequenza che probabilmente non sarai in grado di rispettare, se superi i 25 senza difficoltà e sarai puntale nelle scadenze, 1 post a settimana non è un impegno eccessivo.

Qual’è la frequenza migliore per pubblicare post in un blog aziendale?

Bella domanda. Non ho una risposta standard essendo troppi i fattori in gioco. Personalmente ho visto che pubblicare contenuti interessanti una volta a settimana è una buona formula, permette di mantenere un canale aperto senza sparire e senza stufare, inoltre, a meno che il tuo settore e la tua storia imprenditoriale non offrano spunti costanti è meglio non esagerare con la quantità a discapito della qualità.

Leggendo un tuo post il lettore investe la cosa più preziosa che ha

Lui usa il suo tempo, tu ripagalo con contenuti di VALORE!

Avremo modo di parlare più avanti di cosa sia un contenuto di valore e di cosa intendiamo per storia imprenditoriale interessante, ma oggi il tema è quello della periodicità. Decisa una frequenza congeniale alle tue esigenze, alla tua disponibilità di tempo e agli argomenti che la realtà ti mette a disposizione, parti e rispetta la tabella di marcia. Il modo migliore è scrivere i post in anticipo, in modo da avere già pronti i post per i prossimi 2, 3 o anche 4 mesi.

È una buona formula e ti consente di concentrare gli sforzi di scrittura in un periodo ristretto, la cosa accelera i tempi, il tuo focus sull’argomento sarà più alto e garantisce inoltre una maggiore omogeneità della tua forma di scrittura. Non lasciare che il lettore passi dal tuo blog aziendale e si chieda se siete chiusi per sciopero, vedendo gli aggiornamenti vecchi di qualche mese…


L'UNICA NEWSLETTER DEDICATA AL BLOG AZIENDALE

→ Ogni settimana 2.700 professionisti ricevono questa newsletter



The following two tabs change content below.
Papà di Matilde e Ludovico. Aiuto aziende e professionisti a trovare nuovi clienti senza investire in pubblicità. Lo faccio costruendo una strategia di Content Marketing che sfrutta il blog aziendale come strumento principale.

Nessun commento

Lascia il tuo commento